IndustriaIndustria di processo > Taglio laser di metalli

Taglio laser di metalli

Tagliare metalli con l'ausilio di un laser, che oggi sostituisce metodi meccanici, offre chiari vantaggi: si abbreviano i processi e non si contaminano le facce di taglio con il materiale delle piastre di taglio. Per un taglio ottimale occorre ad ogni modo che l'atmosfera intorno al laser sia libera da aria ambiente. Per questo si impiega azoto, che viene preferibilmente generato in loco per mezzo della Pressure Swing Adsorption (PSA) o di membrane, per cui le aziende restano svincolate da fornitori di gas. I compressori Sauer spingono l'azoto conseguente alla PSA a 40 o 300 bar.

Vantaggiosa è la variante a pressione maggiore di 300 bar, che mette in breve tempo a disposizione, solitamente per più giorni, una grande riserva di gas. Gli utenti beneficiano così di una maggiore sicurezza funzionale e risparmiano ore d'esercizio al loro compressore ad alta pressione, che può essere azionato in tempi di tariffe energetiche più favorevoli. Oltre a ciò, l'equipaggiamento da inserire a monte, richiesto nel caso dei 300 bar, si blocca evidentemente meno.

Per cosa si impiegano i compressori Sauer?
  • Creazione di un ambiente inerte intorno al laser
Chi sono i clienti di compressori Sauer?
  • Aziende di lavorazione dei metalli
  • Costruttori di macchine utensili per taglio al laser
  • Costruttori di generatori di azoto/membrane di azoto
Quali serie Sauer vengono impiegate?

Serie: MISTRAL, TORNADO, HURRICANE
Varianti: BasBooster, ComBooster
Corrente volumetrica: 10-100 m³/h
Range di pressione: 20-300 bar (ate)
Agente: azoto

 Product Finder
Mostra menu